Attenzione alla bolletta, se scegli la nuova tariffa Placet rischi di pagare il doppio

Fine mercato tutelato e offerta placet, perché è necessario prestare molta attenzione al cambio di gestore di luce o gas.

C’è tanta confusione in merito ai prezzi di luce e gas e i fornitori la sfruttano per guadagnare; non solo tramite la fine del mercato a maggior tutela ma anche per vendere le diverse offerte commerciali, offerte che poi non si rivelano affatto convenienti per i clienti.

perché l'offerta placet non conviene
Attenzione alle offerte luce e gas, in particolare la placet – Lamiapartitaiva.it

Si sapeva che l’introduzione del mercato libero senza l’opzione di tutela avrebbe generato non solo confusione ma anche una grande perdita economica per i cittadini. Eppure il Governo ha pensato bene, in un momento difficile come quello presente, di attuare una manovra del genere.

Chi fa parte del mercato tutelato dovrà scegliere una nuova forma contrattuale, ma anche i clienti di fornitori di energia e gas non è che se la passino meglio. Ecco a cosa prestare attenzione.

Occhio alla formula placet, non sempre è conveniente come vorrebbero farci credere i fornitori di luce e gas

Per aiutare i consumatori a passare al mercato libero senza brutte sorprese, ARERA ha stabilito che i fornitori applichino a chi non effettua un passaggio volontario una tariffa libera ma che sottostà alle condizioni dell’Autorità per l’Energia.

In sostanza, chi non passa volontariamente al mercato libero rimarrà con lo stesso fornitore, con una formula contrattuale definita “placet in deroga. Come spiegato dal sito dell’Autorità, questa possibilità deve essere proposta ai clienti domestici“ non vulnerabili” e attualmente serviti in tutela. Piccole imprese e famiglie, insomma, che dovrebbero poter capire bene le condizioni contrattuali e i prezzi.

In realtà, tutte le aziende di fornitura di luce e gas non si stanno comportando in maniera trasparente, e forse se le cose continuano così potrebbe intervenire l’Antitrust. In sostanza, tra le numerose offerte compare quella “placet“, che però non è la medesima definita da ARERA. Anzi, la Placet è una delle condizioni più costose, con prezzi maggiorati rispetto alla placet in deroga anche fino al 40% e oltre.

bollette del gas più alte con offerte placet
Le offerte placet sono tra le più care di tutte – Lamiapartitaiva.it

Chi aderisce a questa “offerta“, in sintesi, rischia di pagare il doppio, e ovviamente il nome del “pacchetto” è stato scelto per creare confusione nel cliente. Nel concreto, con l’offerta placet in deroga si ha una sorta di tutela da ARERA, perché il prezzo della componente è deciso dal venditore ma le condizioni economiche contrattuali sono definite dall’Autorità per l’Energia. L’Offerta placet, invece, è totalmente libera e ogni prezzo e/o condizione viene decisa dal venditore.

In pratica, tutte le aziende di fornitura si stanno comportando in modo poco trasparente, effettuando anche tariffe di “cartello” e legalmente possono anche farlo. Questa è la liberalizzazione del mercato, che secondo la politica dovrebbe incentivare i fornitori a effettuare offerte e sconti ma che invece non fa altro che imbrigliare i cittadini in trappole sempre più subdole.

Anche se intervenisse l’Antitrust, e facesse pagare milioni di euro di multa alle aziende, poi, il cittadino rimarrebbe con un pungo di mosche in mano, stordito da tutta questa confusione e caos e costretto a pagare cifre folli per la luce e per il gas.

Impostazioni privacy