Bonus 2023: tutti quelli in scadenza il 31 dicembre

Tutte le informazioni sui bonus in scadenza nel 2023 e in dettaglio quelli che scadono entro il 31 dicembre e le modalità per usufruirne.

Molte delle agevolazioni attualmente in vigore, le quali giungono a scadenza il 31 dicembre 2023, presentano una situazione incerta per il rinnovo nel 2024. Pertanto, coloro che sono idonei a fruire di tali bonus dovrebbero affrettarsi a richiederli, avendo la certezza di poterlo fare ancora per poco più di tre mesi. Bonus riguardanti l’acqua potabile, decoder, occhiali, trasporti, revisione auto e Tv rappresentano solo un esempio di quelli che vedranno la loro validità terminare alla fine di quest’anno, senza avere una conferma di un rinnovo futuro.

Segue di conseguenza un elenco delle agevolazioni, le procedure per richiedere i bonus e le condizioni prestabilite per poter accedere alle varie domande. Un elenco di bonus che possono essere ottenuti attualmente con un reddito medio basso e che vale la pena richiedere entro la scadenza annuale al fine di evitare di perderne il diritto.

Scadenza imminente: come beneficiare al massimo del Bonus 2023 entro il 31 dicembre

Bonus occhiali da vista

Applicando il bonus occhiali da vista, si ha l’opportunità di ottenere uno sconto speciale di 50 euro sull’acquisto di nuovi occhiali o lenti a contatto per correggere la propria vista. Si precisa che questo bonus non include occhiali da sole o lenti colorate.

A tutti i cittadini con un reddito annuo inferiore a 10.000 euro è stato concesso di poter richiedere questa agevolazione. Una volta richiesto, si riceverà un voucher che si potrà utilizzare entro 30 giorni presso un negozio di ottica accreditato. La particolarità di questo bonus è che è destinato al singolo cittadino e non a nucleo familiare. Quindi ogni membro della famiglia potrà usufruirne se necessita di occhiali da vista o lenti a contatto a titolo strettamente personale.

NON SARANNO EMESSI RIMBORSI – Il bonus occhiali è ancora fruibile attraverso appositi voucher da utilizzare entro trenta giorni dalla loro emissione presso i nostri selezionati punti vendita convenzionati. Si prega di notare che lo scorso luglio è scaduto il termine per richiedere il rimborso sugli acquisti precedenti.

Bonus Trasporti 

Anche se ufficialmente “scaduto” nel mese di agosto, il Bonus Trasporti da 60 euro può ancora essere richiesto, offrendo la possibilità di rinnovare l’abbonamento mensile ai mezzi pubblici. A partire da agosto, è stata introdotta una grande novità: il click day, che consente di ottenere il voucher di 60 euro grazie alle risorse residue del mese precedente.

Anche il 1° ottobre (e potenzialmente anche il 1° novembre e il 1° dicembre), sarà possibile continuare a richiedere il Bonus Trasporti da 60 euro. Tuttavia, è importante sottolineare che non tutte le richieste potranno essere soddisfatte, poiché saranno emessi ticket solo fino all’esaurimento dei fondi rimanenti.

Questa opportunità è rivolta a tutti i cittadini con un reddito, nel 2022, inferiore ai 20.000 euro.

Una scritta bonus tutta colorata su un quaderno
Foto | AndreyPopov @Canva – lamiapartitaiva.it

Bonus decoder dedicato agli over 70

Presto sarà il momento di salutare definitivamente il bonus decoder riservato agli individui di età superiore ai 70 anni, che percepiscono una pensione non superiore a 20.000 euro. Questa agevolazione è stata pensata per supportare i pensionati nella delicata transizione verso il nuovo digitale terrestre, che prevede la graduale disattivazione delle trasmissioni televisive sui canali digitali a bassa definizione.

Ma come fare per ottenere gratuitamente il tanto desiderato decoder? È semplice: basta essere cittadini che hanno raggiunto i 70 anni e che percepiscono una pensione inferiore a 20mila euro. Per ottenere gratuitamente il dispositivo per la visualizzazione televisiva direttamente a casa propria, è possibile effettuare la richiesta presso gli uffici postali o tramite il sito del Ministero delle Imprese e del Made in Italy.

È importante sottolineare che il bonus non può essere richiesto da coloro che hanno già beneficiato del bonus Tv/decoder. Tuttavia, può essere accumulato senza problemi con il bonus dedicato alla rottamazione del vecchio apparecchio televisivo.

Questa opportunità unica rappresenta una grande risorsa per gli individui più maturi, offrendo loro l’accesso a trasmissioni televisive e approfondimenti quotidiani.

Bonus acqua potabile

Questo bonus offre un credito d’imposta pari al 50% sulla spesa per l’acquisto e l’installazione di innovativi sistemi di filtraggio e mineralizzazione dell’acqua potabile direttamente nelle vostre case.

Abbiamo già assistito a numerosi benefici di questo incentivo, che ha migliorato notevolmente la qualità della vita delle famiglie coinvolte. Le persone fisiche possono usufruire del credito d’imposta del 50% per una spesa fino a 1.000 euro, mentre le attività commerciali possono godere di un credito d’imposta fino a 5.000 euro. Questo bonus non solo aiuterà le famiglie a risparmiare ma tutelerà anche l’ambiente. Infatti, in questo modo verrà drasticamente ridotto il consumo di bottiglie di plastica utilizzate per le casse d’acqua.

Per richiedere tale beneficio, è necessario presentare una domanda all’Enea, accompagnata da una fattura elettronica o dal documento commerciale che attesti la spesa sostenuta. Nel corso del 2024, i crediti di imposta spettanti verranno erogati, garantendo così un ulteriore vantaggio a coloro che hanno scelto di investire nella qualità della propria acqua potabile.

Bonus Internet ad alta velocità

Un’opportunità da non perdere sta per scadere: il bonus internet, dedicato sia alle persone fisiche che alle piccole e medie aziende, è disponibile fino al 31 dicembre 2023. Questo incentivo finanziario, che varia da 300 a 2.500 euro, è destinato all’acquisto di abbonamenti ultra veloci di connessione. Stiamo parlando di connessioni che devono garantire velocità che vanno dai 30 Mbit al secondo a oltre i Gbit al secondo.

A differenza di altri bonus, per usufruire di questa opportunità è necessario richiederla direttamente all’operatore telefonico con cui si stipula il contratto di abbonamento. Non esistono limiti di reddito per accedere a questo vantaggio.

AMPLIATO AI PROFESSIONISTI CON PARTITA IVA – Fino al 31 dicembre 2023, verrà esteso ai professionisti autonomi o associati che operano nel campo delle professioni intellettuali, l’opportunità di richiedere il bonus per servizi internet, anche nel caso in cui si abbia già attivato una connessione. È possibile effettuare la domanda tramite il sito infratelitalia.it.

Bonus revisione auto

Il Bonus Revisione Auto offre un’opportunità unica per recuperare l’incremento della tariffa ministeriale sulla revisione e ottenere un risparmio di 9,95 euro su ciascun controllo del veicolo. Sebbene sia un bonus modesto, è importante ricordare che scade entro la fine dell’anno. Per poter usufruire di questa agevolazione, è necessario presentare la richiesta attraverso il sito www.bonusveicolisicuri.it.

Impostazioni privacy