Bonus contributi per i forfettari: attenzione bisogna presentare domanda, la scadenza è vicina

I lavoratori in regime forfettario hanno la possibilità di accedere ad un bonus contributivo. Ecco quando presentare domanda e il termine.

Il 2024 è un anno bisestile, ma questo aspetto non inciderà sulla scadenza da rispettare per la presentazione della domanda che permetterà di accedere al bonus contributi 2024. Si tratta di uno sconto contributivo indirizzato in favore dei lavoratori che svolgono la loro attività in regime forfettario.

Bonus contributi regime forfettario
I lavoratori in regime forfettario hanno la possibilità di accedere ad un bonus contributivo – Lamiapartitaiva.it

In base a quanto stabilito dal regolamento, per accedere al bonus contributi 2024 per i lavoratori forfettari bisogna presentare domanda entro il 28 febbraio 2024. Il termine è rimasto invariato rispetto all’anno precedente e non sono cambiate neanche le procedure per la presentazione dell’istanza.

Esattamente come negli anni precedenti, anche quest’anno bisognerà inviare la domanda in via telematica accedendo al sito dell’Inps. Solo in questo modo sarà possibile accedere ad una aliquota ridotta. Coloro che hanno beneficiato della riduzione lo scorso anno non dovranno presentare di nuovo domanda.

Bonus contributi 2024: come presentare la domanda

Per accedere all’agevolazione contributiva che permette di ottenere uno sconto ai lavoratori forfettari occorre presentare domanda. L’agevolazione in questione spetta agli artigiani e ai commercianti e riguarda sia i contributi dovuti in misura fissa, che quelli dovuti in forma variabile.

In favore di questa categoria di lavoratori è stata introdotta la riduzione contributiva del 35%, purché la richiesta venga presentata entro i tempi prestabiliti. Anche quest’anno la domanda andrà presentata all’INPS entro il 28 febbraio 2024.

Bonus contributi regime forfettario
La riduzione contributiva del 35% spetta a chi presenterà domanda in tempo – Lamiapartitaiva.it

Per la richiesta è necessario accedere al sito dell’Inps ed effettuare il login con le proprie credenziali digitali. Il contribuente dovrà poi accedere al cassetto previdenziale artigiani e commercianti. Qui troverai il modulo da compilare, già predisposto nella propria pagina personale.

Per poter accedere a quest’agevolazione bisogna rispettare i requisiti individuati dalla legge di stabilità del 2015. Oltre a dover essere nel regime forfettario la partita IVA dovrà impresa ed essere iscritta alla gestione separata INPS artigiani e commercianti. Non avranno la possibilità di accedere allo sconto contributivo coloro che svolgono attività professionali e non hanno l’obbligo di iscrizione a una cassa professionale o di iscrizione alla gestione separata INPS professionisti senza cassa.

Chi ha inviato la domanda di adesione alla riduzione contributiva 2023 non dovrà presentare nuovamente la richiesta. Fermo restando che nella schermata INPS è possibile aprire il menu a tendina sotto la voce “Regime agevolato come da art. 1, comma 111 ss della legge n. 208/2015” per verificare l’adesione.

Impostazioni privacy