Comunicazione Reddito Presunto, se non lo fai c’è il blocco del sussidio

Reddito Presunto, se non lo comunichi in tempo potrebbero bloccarti il sussidio: fai attenzione e chiedi aiuto a chi di dovere.

Se sei senza lavoro e stai ricevendo il sussidio di disoccupazione chiamato NASpI Inps, c’è una cosa davvero importante da tenere a mente. Il messaggio numero 4361 del 5 dicembre 2023 ha lanciato un campanello d’allarme: la comunicazione del reddito presunto. Un avviso che sottolinea l’importanza della trasparenza e della comunicazione tempestiva per evitare spiacevoli interruzioni dei sussidi. Una pratica che, se trascurata, potrebbe portare al blocco dei sussidi e complicare ulteriormente la vita dei disoccupati.

Comunicazione Reddito Presunto INPS
Reddito presunto, bisogna fare attenzione a quanto si dichiara – (lamiapartitaiva.it)

Il richiamo è chiaro: chi ha dichiarato un reddito diverso da zero per il 2023 deve comunicare entro il 31 gennaio 2024 anche il reddito presunto per il 2024. Un obbligo che permane anche nel caso in cui il reddito presunto per il 2024 sia pari a zero. La mancata comunicazione porterà alla sospensione dell’erogazione della prestazione NASpI, rendendo urgente la necessità di adempiere a questo passo fondamentale.

Per coloro che hanno comunicato un reddito presunto pari a zero per il 2023, invece, l’erogazione della prestazione non verrà sospesa. Tuttavia, c’è un ma: è comunque obbligatorio comunicare entro il 31 gennaio 2024 nel caso in cui si preveda di produrre un reddito diverso da zero per il 2024.

Comunicazione Reddito Presunto, ecco dove trovare le risposte ad ogni dubbio

Per quanto riguarda l’attività lavorativa durante la prestazione NASpI, le istruzioni complete sono contenute nella circolare n. 94 del 12 maggio 2015, paragrafo 2.10, un documento utile per comprendere le regole e gli obblighi legati a questa particolare fase di transizione. Per aiutare i beneficiari a navigare in questo intricato processo, l’INPS mette a disposizione un servizio di assistenza virtuale via chat sul suo sito.

Comunicazione Reddito Presunto INPS
Attenzione alla dichiarazione del reddito – (lamiapartitaiva.it)

Accessibile senza SPID, l’Assistente Virtuale è disponibile 7 giorni su 7. Da domande comuni a dubbi più complessi sulla NASpI, questo strumento si propone di essere una guida affidabile per tutti coloro che cercano chiarezza in merito alle proprie prestazioni di disoccupazione.

La comunicazione del reddito presunto si rivela un passo cruciale per chi dipende dalle prestazioni di disoccupazione NASpI. La trasparenza e la tempestività sono le chiavi per evitare il blocco dei sussidi e garantire una transizione più fluida durante il periodo di disoccupazione. L’Assistente Virtuale, operativo 24 ore su 24, indirizza gli utenti verso informazioni personalizzate, come lo stato di lavorazione delle domande o i pagamenti effettuati dall’Istituto.

Inoltre, è possibile prenotare un accesso presso gli sportelli di Sede dell’Istituto, rendendo il servizio ancora più accessibile e utile per chi preferisce un contatto diretto.

Impostazioni privacy