Conservare i risparmi: come funzionano i buoni fruttiferi

Come conservare i tuoi risparmi con i buoni fruttiferi: tutto quello che devi sapere su questo strumento di investimento in questa guida.

Poste Italiane ha annunciato l’introduzione dei nuovi Buoni Fruttiferi Postali, emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti e garantiti dal governo. Da ora in poi, questi saranno accessibili unicamente attraverso Poste Italiane.

Grazie a questi Buoni Fruttiferi Postali, gli investitori possono far fruttare anche piccole somme di denaro. Questi si contraddistinguono per la mancanza di costi legati all’emissione, alla gestione e al rimborso, se non per le tasse obbligatorie. Una tassa del 12,50% si applica sui profitti realizzati. È possibile annotarli sia su carta che tramite registri contabili, a seconda che siano fisici o dematerializzati.

Buoni fruttiferi: tutte le tipologie ed opzioni

Le varietà dei nuovi Buoni Fruttiferi includono diverse opzioni, ognuna con la potenzialità di generare guadagni differenziati. Ad esempio, il Buono Soluzione Eredità, una proposta di investimento designato solo per individui che hanno completato con successo un processo di successione finanziaria con Poste Italiane. Questi buoni sono disponibili esclusivamente in questa circostanza specifica, e forniscono ai beneficiari un metodo sicuro e profittevole per amministrare i beni ereditati.

Questi buoni offrono un rendimento netto del 3% su un periodo fisso di quattro anni, rendendoli un investimento a medio termine ideale per coloro che vogliono preservare l’eredità ricevuta pur avendo un ritorno garantito. Una caratteristica speciale di questi buoni è che gli interessi si accumulano e vengono saldati solo alla fine del periodo, permettendo ai beneficiari di ottimizzare i loro investimenti durante il periodo di possesso.

L’Opzione di Investimento del Buono Risparmio Sostenibile è stata progettata specificamente per individui, inclusi i minori, permettendo fino a quattro titolari per ciascun buono. Tale investimento ha una durata prestabilita di sette anni, rendendolo un’opzione adatta per chi punta su un piano di risparmio a medio termine.

Ciò che contraddistingue il Buono Risparmio Sostenibile è il suo rendimento fisso, che verrà distribuito ai titolari al momento del rimborso. Deve, però, essere osservato che presenta anche un’opportunità eccezionale: la possibilità di conseguire un bonus aggiuntivo legato alle performance dell’indice azionario STOXX Europe 600 ESG-X durante il periodo di detenzione del buono.

Vecchio ufficio postale
Foto | PMUDU @Canva – lamiapartitaiva.it

 

Tale bonus si basa sulle performance di un particolare indice azionario che considera i principi ESG (Ambiente, Sociale e Governance), manifestando un impegno verso l’investimento sostenibile. Dunque, se l’indice azionario STOXX Europe 600 ESG-X mostra una crescita favorevole durante il periodo in cui il Buono Risparmio Sostenibile è detenuto, i titolari possono ottenere un bonus addizionale oltre al rendimento fisso assicurato. Se nel primo anno il rendimento è dello 0,50%, incrementa annualmente fino a raggiungere il 2,50% compiuto il settimo e ultimo anno.

Il Buono Fruttifero Postale Ordinario rappresenta una strategia di investimento di lunga durata, con una tenuta massima di due decenni, adattandosi perfettamente a chi ricerca un piano di accumulo per la pensione o per finanziamenti a lungo raggio.

Il principale vantaggio di questo buono è un rendimento fisso che si incrementa progressivamente. Detto in altri termini, l’interesse è fissato all’avvio dell’investimento ma si incrementa gradualmente man mano che si avvicina il termine del buono. Gli interessi maturati su questo tipo di buono sono integralmente erogati al termine, consentendo ai possessore di aumentare il loro guadagno nel corso del periodo di tenuta. Per esempio, se il primo anno il rendimento è dello 0,50%, dopo 20 anni raggiunge un 3,50%.

Il Buono Fruttifero Postale per minorenni è un’opzione di investimento modulabile la cui durata è strettamente collegata all’età del beneficiario al momento della sottoscrizione. Questo significa che il buono rimane valido fino all’età di 18 anni del minore, momento in cui scade. Visto come uno degli strumenti più convenienti tra i buoni postali, il tasso di rendimento dopo diciotto mesi è del 2,50%, aumentando fino ad un 4,50% al compimento del diciottesimo anno.

Quindi, questo tipo di buono si configura come un investimento adattabile alle necessità economiche dei minorenni e dei loro genitori o guardiani, permettendo una pianificazione efficiente e consapevole per il futuro del minore.

I Buoni Fruttiferi Postali 3×4 rappresentano un’alternativa coinvolgente di investimento per gli individui che puntano a un incremento graduato del loro capitale attraverso il tempo. Questi buoni presentano un interesse fisso che esibisce una crescita graduale nel corso del tempo, con gli interessi maturati erogati ai proprietari in quattro fasi distinte: al raggiungimento del terzo, sesto, nono e dodicesimo anno di sottoscrizione. Il loro periodo massimo è di 12 anni, permettendo un metodo di investimento a medio termine adattabile a diverse necessità economiche. Il tasso di interesse al primo anno è del 1,25%, salendo al 1,75% nel secondo anno, 2,25% al terzo anno e infine raggiunge il 3,25% nel quarto e ultimo anno.

Similarmente ai 3×4, i Buoni Fruttiferi Postali 3×2 offrono un interesse fisso che si incrementa sul raggiungimento del terzo e sesto anno dall’iscrizione. Tuttavia, la loro durata massima è di soli sei anni, il che li rende ottimali per chi ambisce a un investimento a medio termine. Alla fine del terzo anno, la tasso di rendimento è del 1,25% e alla conclusione del sesto anno raggiunge il 3%.

Il Buono a 4 anni Plus si distingue per il suo tasso di interesse fisso, concordato all’avvio dell’investimento e mantenuto invariato per tutta la durata del contratto, fissata a quattro anni. Quest’opzione è appropriata per coloro che vogliono intraprendere un investimento finanziario di breve durata. L’investitore ha la possibilità di sottoscrivere e conservare i buoni sia in forma cartacea che digitale, offrendo così una gestione flessibile del proprio investimento. Il tasso del Buono è stabile al 4%.

Il Buono 4 anni risparmiosemplice, anch’esso della durata di quattro anni, concede un rendimento standard alla scadenza per i buoni sottoscritti prima che siano raggiunte le 24 sottoscrizioni periodiche minime nel Piano di Risparmio. Tale buono prevede anche un rendimento bonus al termine per tutti i buoni a partire dal giorno dopo che si raggiunge il limite minimo di 24 sottoscrizioni periodiche nel Piano di Risparmio. Questi buoni sono accessibili solo in versione digitale. Il rendimento standard corrisponde al 1,50%, e il rendimento bonus è del 2,50%.

A partire dal 1° agosto 2023, il Buono Rinnova sarà accessibile per coloro che hanno già rimborsato uno o più Buoni Fruttiferi Postali in scadenza, escludendo i Buoni specifici per i minori e i Buoni 4 anni risparmiosemplice. Questi titoli di credito forniscono un rendimento fisso che incrementa progressivamente, con gli interessi accumulati ogni tre anni e pagati al completamento del terzo e sesto anno dalla data della sottoscrizione. Il loro periodo di validità massimo è di 6 anni, con un rendimento del 1,75% al terzo anno e del 3,50% al sesto. Si possono ottenere sia in formato fisico che digitale.

Impostazioni privacy