Dichiarazione dei Redditi, cambia tutto: dalla data di scadenza agli importi, come fare

In arrivo grandi novità con i Decreti di riforma della fiscalità internazionale e il nuovo calendario per la Dichiarazione dei Redditi.

Il 19 dicembre 2023 il Consiglio dei Ministri ha approvato i Decreti di riforma della fiscalità internazionale e di semplificazione delle operazioni tributarie sui versamenti d’imposta. È stato anche deciso un nuovo calendario per la Dichiarazione dei Redditi e sono state introdotte nuove disposizioni per la compilazione del Modello 730 precompilato.

nuovo calendario dichiarazione dei redditi
Tutto ciò che bisogna sapere sulla nuova dichiarazione redditi – lamiapartitaiva.it

Il Decreto sulla fiscalità internazionale prevede un’innovativa disciplina relativa alla fissazione della residenza fiscale delle persone fisiche e giuridiche. Importanti novità sono, poi, previste in materia di smart working in Italia per attività lavorative svolte per aziende Estere.

Cambiano anche le regole per le agevolazioni riservate agli impatriati, per i quali lo sconto IRPEF è stato diminuito al 50%, entro il limite di 600 mila euro, per i lavoratori altamente qualificati che decidono di ritornare in Italia per almeno 5 anni. Ci sono, invece, ancora dei dubbi sull’approvazione dell’aumento dell’agevolazione al 60% o al 70% per coloro che hanno figli piccoli e sul prolungamento di 3 anni del beneficio per gli impatriati che comprano una casa.

L’ultima novità dei Decreti riguarda l’introduzione della Global minimum tax al 15% sui profitti compiuti in Italia, che si applica alle multinazionali che dichiarano più di 750 milioni di euro di ricavi all’anno.

Dichiarazione dei Redditi: qual è la nuova scadenza per la presentazione e quali contribuenti coinvolge?

Il Decreto Semplificazioni ha stabilito dei cambiamenti relativi al calendario della Dichiarazione dei Redditi. Nel dettaglio, è stata prevista una scadenza unica, fissata al 30 settembre, per l’invio all’Agenzia delle Entrate delle Dichiarazioni di tutte le persone fisiche, anche degli autonomi.

nuovo calendario dichiarazione dei redditi
Nuova scadenza per la Dichiarazione dei Redditi (lamiapartitaiva.it)

Per le imprese per le quali il calendario fiscale non corrisponde all’anno solare, la scadenza è l’ultimo giorno del nono mese successivo (e non più l’undicesimo) a quello della fine del periodo d’imposta. Sarà in vigore anche un nuovo meccanismo semplificato per la Dichiarazione precompilata destinata ai lavoratori dipendenti e ai pensionati. In particolare, tale Modello deve essere usato dalle persone fisiche che non hanno partita Iva e che presentano il Modello 730.

Saranno pubblicati dall’Agenzia delle Entrate tutti i dati posseduti, per favorire la diffusione di un nuovo sistema di coinvolgimento degli utenti, basato sulle informazioni fiscali presenti negli archivi dell’Ente.

Il Decreto Semplificazioni, infine, ha introdotto la facoltà, anche per i contribuenti con un sostituto d’imposta, di pagare le imposte tramite F24 oppure di ricevere i rimborsi IRPEF dall’Agenzia delle Entrate e di ottenere delle semplificazioni dichiarative nell’ipotesi di applicazione degli ISA (gli Indici Sintetici di Affidabilità fiscale).

Impostazioni privacy