E-mail, attento a come le scrivi: solo così risulti affidabile, i trucchi per non sbagliare

E’ arrivato il momento di scrivere una e-mail molto importante ma hai paura di sbagliare? I trucchi per apparire affidabile e non sbagliare

Al giorno d’oggi, lo sappiamo bene, mandare un’e-mail è diventato ormai una vera e propria impresa, perché è quella che molto spesso funge da biglietto da visita.

consigli per scrivere una mail
Come scrivere una mail – lamiapartitaiva.it

Che sia per lavoro o per qualche altro contatto che stiamo cercando di intraprendere, l’e-mail ricopre ormai un ruolo a dir poco importante. Ma cosa bisogna fare per apparire affidabili, seri e precisi all’interno del proprio testo? Scopriamolo insieme.

Come fare per scrivere al meglio una e-mail

Il primo consiglio che potrebbe fare al caso vostro se volete scrivere un’ e-mail affidabile, sicura e soprattutto che colpisca subito il vostro destinatario è quello di non sottovalutare mai l’importanza dell’oggetto. Questo, infatti, deve essere breve e chiaro, così da far subito comprendere il contenuto di quello che avete scritto e soprattutto saltare subito all’occhio di chi vi legge. Altrettanto importante è anche non commettere errori nella scelta e nella digitazione del destinatario: è molto facile, al giorno d’oggi, commettere un errore nella digitazione e dunque in realtà non far mai arrivare la nostra mail.

consigli per scrivere una mail
Come scrivere una mail – lamiapartitaiva.it

Proprio per questo motivo, non abbiate fretta nell’inviare la vostra e-mail, ma anzi prendetevi qualche minuto per ricontrollare il tutto e in particolar modo il destinatario. Ma passiamo ora al contenuto vero e proprio della vostra mail e cerchiamo di capire in che modo dovete muovervi e comportarvi per apparire quanto più possibile efficienti e soprattutto vincenti nel vostro obiettivo. Cercate di non fare troppi giri di parole, siate piuttosto brevi e concisi: prediligete, dunque, frasi brevi e prive di subordinate, che potrebbero far calare l’attenzione di chi ci legge. Fate, inoltre, molta attenzione al vocabolario, affinché questo sia adeguato al tipo di scritto e anche al destinatario.

Per finire, un ultimo aspetto che proprio non può essere sottovalutato nell’analisi di una corretta e-mail riguarda anche la risposta. Come prima cosa, infatti, cercate di non essere troppo frettolosi nella risposta: non siate veloci, perché in preda al momento e alla frenesia potreste commettere degli errori. Inoltre, potreste rischiare di perdere credibilità agli occhi del vostro destinatario se date l’impressione di essere lì pronti e in attesa di una sua mail. Per finire, evitate del tutto risposte troppo concise e monosillabiche. Piuttosto aspettate un momento in cui potete essere calmi e tranquilli nella sua stesura, ma non siate mai sbrigativi nel dare una risposta anche solo di conferma.

Impostazioni privacy