Katia Ricciarelli, il mantenimento che le passa Pippo Baudo è faraonico: ecco la cifra da capogiro

La storia tra Katia Ricciarelli e Pippo Baudo finì nel 2004, tuttavia quest’ultimo le da un mantenimento da far gola a tutti: ecco le cifre.

La storia d’amore tra Pippo Baudo e Katia Ricciarelli ha affascinato il pubblico per molti anni, ma come spesso accade nelle relazioni, ha trovato la sua fine nel 2004. Tre anni più tardi è stata poi ufficializzato il divorzio. Nonostante ciò, un elemento lega ancora indissolubilmente le loro vite: l’assegno di mantenimento che Pippo Baudo versa alla talentuosa cantante. Una cifra che ha destato notevole interesse e curiosità, considerato il prestigio e la fama di entrambi gli artisti coinvolti.

assegno mantenimento katia ricciarelli
Katia percepisce un assegno di mantenimento molto alto – ph. Ansafoto – Lamiapartitaiva.it

La loro storia d’amore inizia nel 1986, quando i due si incontrano e, dopo pochi mesi, decidono di unire le proprie vite attraverso il matrimonio. Un’unione che, purtroppo, ha attraversato diverse fasi difficili, culminando nella separazione nel 2004. Katia Ricciarelli ha parlato apertamente della fine del loro matrimonio in molte interviste, sottolineando l’importanza del dialogo, elemento che sembrava essere venuto meno nel corso degli anni a causa dei numerosi impegni professionali.

Il divorzio e il mantenimento

Entrambi protagonisti nel mondo dello spettacolo, il lavoro sembra essere stato uno dei fattori che ha contribuito alla fine della loro relazione. I continui impegni e le lunghe assenze da casa hanno portato a un progressivo allontanamento. Nonostante la fine della loro storia d’amore, sia Pippo Baudo che Katia Ricciarelli hanno sempre dichiarato un profondo rispetto e affetto reciproco, mantenendo un interesse sincero per le rispettive carriere professionali.

Il percorso della coppia è stato segnato anche da un evento doloroso, la malattia di Pippo Baudo. Nonostante le difficoltà legate alla salute, entrambi gli artisti hanno continuato a perseguire le proprie carriere con dedizione e passione.

assegno mantenimento katia ricciarelli
Il loro matrimonio finì nel 2004 per via del lavoro – ph. Ansafoto – Lamiapartitaiva.it

Quello che ha attirato particolarmente l’attenzione dell’opinione pubblica è l’assegno di mantenimento che Pippo Baudo versa a Katia Ricciarelli. Secondo voci non confermate ufficialmente, la cifra mensile ammonta a 12.000 euro. Una somma considerevole, ma in linea con lo stile di vita e la posizione sociale dei due artisti. Inoltre, al momento del divorzio, Katia Ricciarelli avrebbe ricevuto una sorta di liquidazione milionaria, ulteriormente contribuendo alla sua situazione finanziaria.

Queste cifre, a molti inaccessibili, rappresentano la realtà di una vita di successo nel mondo dello spettacolo. Pippo Baudo, pur essendo lontano dalla televisione da diversi anni, è ancora considerato una figura di spicco e una colonna portante dell’industria televisiva. Katia Ricciarelli, d’altra parte, continua la sua carriera di cantante con determinazione, dimostrandosi una figura di grande rilevanza nel panorama musicale.

In definitiva, la storia di Pippo Baudo e Katia Ricciarelli è un intreccio complesso di amore, lavoro e separazione, dove l’assegno di mantenimento diventa un elemento che testimonia la responsabilità finanziaria di Pippo Baudo nei confronti dell’ex moglie.

Impostazioni privacy