La pericolosa truffa con l’app della tua banca: tanti italiani ci stanno cascando, come proteggersi

Il mondo del web nasconde sempre spiacevoli insidie. L’ultimo tentativo di truffa riguarda il contesto bancario.

Il web fa ormai parte del nostro quotidiano h24. Il tutto è chiaramente spinto dall’utilizzo che si fa di smartphone, pc o tablet. La connessione praticamente fissa, fa si che tutti gli utenti possano essere non solo rintracciabili attraverso specifici percorsi informatici, ma anche che gli stessi possano diventare il bersaglio di malintenzionati senza scrupoli. Negli anni, numerosi sono stati i tentativi di raggiro passati quasi alla storia. Oggi, alcune tecniche risultano essere state addirittura perfezionate.

nuova truffa app banca
La nuova truffa con l’app bancaria ha già mietuto molte vittime – lamiapartitaiva.it

Nella maggior parte dei casi, almeno in quelle che sono state purtroppo le truffe più letali, il metodo di approccio utilizzato dai malintenzionati di turno era quello di inviare specifici messaggi a mezzo sms, mail o messaggio social. Un testo più che mai accattivante e la promessa di un vantaggio espresso in buoni sconto, bonus di ogni tipo o magari premi particolarmente ambiti come smartphone e quant’altro.

Immancabile in quel caso, il link alla fine dello stesso testo. L’invito a cliccarci su e uno specifico percorso guidato che portava irrimediabilmente alla truffa per il malcapitato di turno.

La pericolosa truffa con l’app della tua banca: la nuova frontiera del raggiro

Il tipo di raggiro illustrato precedentemente è quello di fatto classico, attualmente, sempre purtroppo per gli stessi utenti, ancora a volte in circolazione. Ultimamente, però, le stesse modalità di approccio da parte dei malintenzionati si sono evolute particolarmente. Non più semplici comunicazioni scritte, a volte apparentemente inviate dalla banca della vittima potenziale, ma sempre più spesso vere e proprie chiamate da parte di presunti operatori della banca di riferimento del cittadino colpito.

nuova truffa app banca
Una semplice chiamata potrebbe costarti caro – lamiapartitaiva.it

Uno dei casi che ultimamente sta facendo molto discutere e chiaramente fa temere il peggio a milioni di utenti che potrebbero rischiare di restare coinvolti in una simile operazione riguarda un approccio molto particolare da parte dei truffatori. Una chiamata, una semplice telefonata proprio con un operatore che apparentemente si presenta come dipendente della banca del malcapitato di turno.

Si avvisa il cliente di aver bloccato un pagamento poco chiaro verso un particolare conto corrente e si chiede conferma di non aver avviato l’operazione specifica. Dopodiché, allo stesso cliente viene chiesto di confermare l’annullamento del procedimento e ancora dopo la vittima potenziale riceverà una notifica in cui si richiede nuovamente di annullare l’operazione.

Il pericolo arriva proprio in quest’ultimo passaggio, perché la notifica in questione, di fatto chiede di autorizzare un bonifico e non di annullare quello citato come fasullo. Massima attenzione dunque in questi casi. Di fronte a comunicazioni poco chiare il consiglio migliore è quello di riattaccare e mettersi in contatto con la propria banca.

Impostazioni privacy