Passaggio al mercato libero, incubo truffe per i cittadini: come evitare di cadere nelle trappole degli aumenti

Libertà energetica o trappola truffaldina? Scopri come salvaguardare il tuo portafoglio durante il passaggio al mercato libero.

Siamo sull’orlo di un nuovo capitolo nell’energia: la fine del mercato tutelato è imminente, con la liberalizzazione del gas il 10 gennaio 2024 e della luce il 1° aprile 2024. Ma attenzione, questo periodo di cambiamenti è la miniera perfetta per truffatori energetici.

come proteggersi truffe mercato libero
Navigare il nuovo mondo dell’energia: come difendersi dalle truffe durante la liberalizzazione del mercato – lamiapartitaiva.it

Mentre gli utenti si gettano nella ricerca di affari vantaggiosi, spesso è il contrario: sono i servizi di fornitura, sia legittimi che presunti, a cercare i potenziali clienti con contratti irresistibili.

Tuttavia, in questo periodo di opportunità, stanno emergendo chiamate fuorvianti e, a volte, persino aggressive. Per i consumatori, orientarsi è sempre più difficile, tanto che l‘Antitrust e l’Arera hanno elaborato una guida per difendersi dalle truffe telefoniche sulle bollette nell’ambito della campagna “Difenditi così”.

Come difendersi da questo mare di offerte?

Ecco alcuni consigli pratici per proteggerti e navigare senza problemi nel nuovo mondo dell’energia:

  1. Chiedete l’identificazione : Quando ricevete una chiamata a scopo commerciale, fate in modo che l’operatore si identifichi. Avete il diritto di sapere chi sta chiamando e perché. Nessun ente pubblico chiama per attivare contratti.

    come proteggersi truffe mercato libero
    Strategie vincenti contro truffe e pressioni nel mercato libero dell’energia – lamiapartitaiva.it
  2. Conferma scritta : Non sentitevi obbligati a concludere il contratto al telefono. La legge richiede la conferma scritta da parte del consumatore. Questo vi darà il tempo di esaminare attentamente l’offerta senza pressioni.
  3. Non c’è rischio di interruzione : Non cadete nella trappola di proposte aggressive. Non correte il rischio di rimanere senza energia improvvisamente. Non siete obbligati a cambiare contratto se non lo desiderate.
  4. Prendetevi il ​​vostro tempo : Non lasciatevi influenzare  dagli operatori che cercano di farvi decidere in fretta. Avete il diritto di richiedere tutte le informazioni necessarie e di esaminare l’offerta con calma.
  5. Verificate le offerte online : Utilizzate il portale offerte di Arera per confrontare  liberamente le proposte disponibili. Questo aiuta a valutare la convenienza delle nuove forniture o proposte contrattuali.
  6. Ricordate il diritto di risarcimento : Dopo la conclusione del contratto, avete 14 giorni per cambiare idea. Potete annullare il contratto inviando una raccomandata alla società.
  7. Segnalate comportamenti scorretti : Se incontrate pubblicità ingannevoli o truffe, segnalatele all’Antitrust compilando il modulo online o inviando una pec o raccomandata.

Non lasciate che la liberazione energetica diventi una trappola! Difendetevi con saggezza e siate i padroni della vostra fornitura energetica.

Impostazioni privacy