Prelievi in contanti, scattano nuovi limiti: quanto puoi ritirare allo sportello senza i controlli dell’Agenzia delle Entrate

C’è sempre un grande dibattito sull’uso del contante: ecco come regolarsi per i prelievi di denaro liquido allo sportello.

Negli ultimi anni, il prelievo in contanti allo sportello bancario è diventato un argomento sempre più rilevante e discusso nel contesto finanziario. Mentre molte persone si affidano sempre di più a soluzioni digitali e carte di pagamento, il prelievo tradizionale allo sportello ha ancora un ruolo importante nella vita quotidiana di molte persone. Ma attenzione al limite da rispettare!

Prelievo contanti nuovi limiti 2024
Prelievo contanti allo sportello: cosa c’è da sapere – (lamiapartitaiva.it)

L’avvento delle tecnologie finanziarie e l’ampia diffusione dei pagamenti digitali hanno sollevato domande sul futuro del contante. Tuttavia, il prelievo in contanti allo sportello persiste come un servizio richiesto da diverse fasce della popolazione. Alcuni preferiscono la tangibilità del denaro contante per gestire le proprie finanze, mantenendo un maggiore controllo sui propri fondi.

Un aspetto spesso citato a favore del prelievo in contanti allo sportello è la sicurezza. Alcune persone ritengono che gestire denaro fisico possa offrire un livello di sicurezza superiore rispetto alle transazioni digitali, riducendo il rischio di frodi e violazioni della privacy. Questa percezione della sicurezza continua a influenzare la scelta di prelevare contanti presso gli sportelli bancari.

Prelievo in contanti allo sportello: il limite per il 2024

Le autorità di regolamentazione stanno osservando da vicino l’evoluzione delle transazioni finanziarie, inclusi i prelievi in contanti. Alcuni Paesi stanno implementando normative per regolamentare ulteriormente l’uso del contante, mentre altri cercano di promuovere l’innovazione digitale. Queste dinamiche possono influenzare la disponibilità e l’accessibilità dei servizi di prelievo in contanti.

Prelievo contanti nuovi limiti 2024
Prelievo contanti allo sportello: cosa dice la legge per il 2024 – (lamiapartitaiva.it)

In Italia, per il 2024, c’è un nuovo limite da rispettare per i nostri prelievi in contanti allo sportello. Come ben sappiamo, il Governo presieduto da Giorgia Meloni ha confermato il limite di 5.000 euro per i pagamenti in contanti. Una soglia già attiva dall’1 gennaio 2023, dopo che l’allora Governo presieduto da Mario Draghi l’aveva portata a 2.000 euro. Un dibattito sempre molto acceso, quello sull’utilizzo del denaro contante, con le forze conservatrici di centrodestra che, da sempre, sono più orientate verso il laissez-faire.

Per ciò che concerne i prelievi allo sportello, va detto che non esiste un limite stabilito dalla legge. Questo non significa che, comunque, in caso di movimentazioni ampie e flussi definiti sospetti l’Agenzia delle Entrate non possa far scattare dei legittimi controlli. Non per i prelievi, comunque, ma solo per i versamenti cospicui. Potrebbe però verificarsi che, in caso di prelievi consistenti in contanti, la banca richieda al cliente chiarimenti sulla destinazione dei fondi. La banca è tenuta una segnalazione obbligatoria all’Unità di informazione finanziaria (Uif) prelievi che, nel corso dello stesso mese, superano complessivamente i 10.000 euro. Ma, come si dice in gergo, “male non fare, paura non avere“.

Impostazioni privacy