Risparmia soldi ogni mese, il metodo giapponese che trasforma le tue finanze

Il metodo giapponese per risparmiare è semplicissimo, può essere applicato a partire da ogni mese e ci rende più consapevoli delle spese.

La cultura giapponese tradizionale esalta da sempre l’autodisciplina, la costanza e la determinazionenel raggiungimento dei propri obiettivi. Il metodo giapponese di risparmio, chiamato Kakebo, è in grado di guidare il risparmiatore passo passo nel cambiamento delle proprie abitudini.

metodo giapponese per risparmiare
Con questo metodo si mette da parte anche il 30% più del solito – lamiapartitaiva.it

Risparmiare, infatti, è un’attività che si basa essenzialmente sul prendere consapevolezza delle proprie spese,evitare quelle inutili (o almeno ridurle) e quindi organizzare il proprio budget mensile sulla base delle spese che dobbiamo o che vogliamo sostenere.

Come funziona il metodo Kakebo?

Volendo renderci consapevoli delle nostre spese, il metodo Kakebo è un metodo che fa a meno del digitale e che quindi incoraggia l’uso di carta, penna e di contanti al posto dei pagamenti digitali e delle carte di credito. Il motivo è che la scrittura a mano e il denaro concreto ci aiutano ad avere e soprattutto a mantenere la percezione delle nostre spese, mentre i pagamenti digitali o con carta fanno sì che il denaro “scivoli via” molto facilmente.

Il metodo Kakebo può essere applicato a partire da qualsiasi mese dell’anno: basterà semplicemente annotare su un foglio le entrate che abbiamo a disposizione per quel mese, quindi il budget da amministrare, e poi le spese fisse che dovremo sostenere. Dopo aver fatto la differenza, avremo il budget da amministrare per tutte le spese opzionali e sulle quali sarà possibile risparmiare. A questo punto bisognerà decidere quanto vogliamo risparmiare da quel budget.

metodo giapponese per risparmiare
Per risparmiare ci vuole costanza – lamiapartitaiva.it

A questo punto entra in campo l’autodisciplina. Sarà fondamentale annotare ogni giorno le spese sostenute in un determinato campo, assegnando una casella a ogni spesa e facendo ogni giorno la somma di quello che abbiamo speso.

Tenendo sotto controllo ogni spesa, e sottraendo ogni giorno la spesa giornaliera dal budget complessivo, avremo sempre sotto controllo le nostre finanze. Se per esempio abbiamo deciso di mettere da parte 200 Euro alla fine del mese e ci rendiamo conto di avere come budget residuo 350 Euro, sapremo di poter spendere al massimo 150 Euro entro la fine del mese per raggiungere i nostri obiettivi di risparmio.

Questo metodo, che potrebbe sembrare complesso e macchinoso, è in realtà molto semplice da mettere in pratica una volta che avremo preso l’abitudine all’autodisciplina. Basterà acquisire un metodo e metterlo in pratica con costanza e comprare un quaderno da destinare solo al Kakebo potrà fare la differenza.

Impostazioni privacy