Bonus Maroni, ancora attive le richieste: come richiederlo e in cosa consiste

Bonus Maroni confermato anche per il 2024, le richieste sono ancora attive: ecco come fare e cosa sapere al riguardo.

È ancora possibile, seguendo le istruzioni INPS aggiornate, presentare domanda per il bonus Maroni, un premio per chi rimanda il pensionamento pur avendo maturato i requisiti per accedere a Quota 103. Si tratta di un incentivo simile a quello attivo dal 2004 al 2007 che garantisce a chi posticipa l’uscita dal mondo del lavoro un aumento di stipendio netto attraverso un esonero contributivo pari al 9,19% per il 2023.

come ottenere bonus maroni
Ecco la guida definitiva sul bonus Maroni – (lamiapartitaiva.it)

Il bonus Maroni è uno sgravio contributivo concesso ai lavoratori che, pur maturando i requisiti pensionistici per Quota 103 nel 2023 o nel 2024, decidono di rimanere a lavoro. L’esonero ammonta al 9,19% del totale dei contributi da versare, e questa somma, anziché destinata all’ente di previdenza, confluisce direttamente nello stipendio netto del lavoratore. Il nome “bonus Maroni” richiama uno strumento simile introdotto nel 2004 dall’allora Ministro per il Welfare Roberto Maroni, scomparso a novembre 2022.

Bonus Maroni confermato anche per il 2024

Il bonus Maroni è destinato ai lavoratori dipendenti del settore pubblico e privato che, pur avendo maturato entro il 31 dicembre 2023 i requisiti per la pensione anticipata Quota 103, scelgono di ritardare la loro uscita e aspettare di poter andare in pensione con il trattamento di vecchiaia ordinario (67 anni e almeno 20 anni di contributi).

La Legge di Bilancio 2024 ha confermato il bonus Maroni anche per il prossimo anno. Coloro che soddisfano i requisiti per la Quota 103 nel 2024 e decidono di rimanere in servizio otterranno il riconoscimento, e questo comporterà il versamento in busta paga della quota dei contributi previdenziali a carico del lavoratore, pari al 9,19%. Le domande possono essere presentate direttamente sul sito internet INPS tramite SPID, CNS o CIE, utilizzando i servizi telematici offerti dagli Istituti di patronato riconosciuti dalla legge o contattando il Contact Center Integrato.

come ottenere bonus maroni
Il bonus Maroni tocca solo alcune categorie di lavoratori – (lamiapartitaiva.it)

Il bonus Maroni si applica ai lavoratori dipendenti che soddisfano diverse condizioni, come l’iscrizione all’assicurazione generale obbligatoria e il raggiungimento dei requisiti per l’accesso alla pensione anticipata flessibile. La facoltà di rinuncia all’accredito contributivo può essere esercitata una sola volta nel corso della vita lavorativa e cessa di produrre effetti in diverse circostanze, come l’esercizio della revoca della facoltà o il raggiungimento del requisito anagrafico per il diritto alla pensione di vecchiaia.

La scelta di posticipare l’uscita anticipata dal lavoro col bonus Maroni ha implicazioni finanziarie importanti. Mentre lo stipendio aumenta grazie al bonus, la pensione futura sarà meno ricca. Ogni individuo deve ponderare attentamente ciò che può risultare più vantaggioso per sé, considerando che durante il periodo di posticipo del pensionamento, gli adeguamenti periodici basati sull’inflazione non verranno considerati. La decisione è personale e richiede valutazioni individuali approfondite.

Impostazioni privacy