Carta da 500 euro estesa a tutti: come farne richiesta e riscattare subito il buono

Ecco quello che devi sapere per fare richiesta e riscattare il buono da 500 euro della carta ormai estesa a tutti.

La scuola italiana non va benissimo, manca ormai da sempre una riforma seria, chiesta a gran voce dagli studenti e dai docenti ma non è l’unico problema la didattica. La carenza delle risorse economiche non permette di ristrutturare e rinnovare l’edilizia scolastica che è in crisi da sempre con strutture vetuste e a volte fatiscenti, per non parlare della questione economica degli insegnanti sicuramente mal pagati per il lavoro che fanno.

come ottenere carta 500 euro
Sei un docente? Ecco le novità per quest’anno scolastico-lamiapartitaiva.it

Per cercare di tappare falle qua e là, il governo ha iniziato ad erogare bonus per i docenti. Carta con 500 euro da spendere per determinati prodotti ovviamente inerenti all’attività professionale. Bisogna dire che questa misura si è rivelata di grande aiuto anche perché la scuola italiana si basa molto sulla buona volontà dei suoi insegnanti, che hanno sempre pagato di tasca propria i corsi di aggiornamento o master o nuove lauree per non parlare a volte di libri o supporti audiovisivi. Almeno così hanno avuto un piccolo aiuto economico ed un riconoscimento del loro lavoro.

Come funziona la carta docenti per l’anno scolastico in corso e quali sono le novità

La procedura per avere la carta è sempre la stessa: si richiede all’apposito sito cartadeldocente.istruzione.it, ci si iscrive tramite lo SPID, una volta iscritti si possono poi generare i buoni spesa per l’acquisto di beni e servizi, ovviamente quelli possibili decisi dal Ministero. Quest’anno c’è una novità  è stata estesa anche ai supplenti che hanno avuto un contratto a tempo determinato fino ad agosto 2024 mentre precedentemente era solo appannaggio degli insegnati di ruolo. Ma cosa si può comprare con la carta docenti? Vediamo insieme tutti i beni e i servizi che è possibile acquistare con la carta docenti:

come ottenere carta 500 euro
Il bonus 500 euro per gli insegnati ora è esteso anche ai supplenti-lamiapartitaiva.it
  • Libri, testi, riviste che servano all’attività professionale.
  • Software e hardware.
  • Partecipazioni ad attività di riqualificazione o aggiornamento svolti da enti accreditati presso il Ministero.
  • Iscrizioni a corsi laurea specialistica o magistrale nonché master sempre inerenti all’attività professionale.
  • Biglietti per teatro o cinema.
  • Biglietti per ingresso ai musei, mostre, eventi culturali.
  • Iniziative coerenti con l’offerta formativa triennale della scuola.

Quest’anno è stato specificato che è compresa nelle possibilità di acquisto anche il materiale didattico che serva alla formazione scolastica, in questo rientrano anche i giochi didattici o giocattoli.

Impostazioni privacy