Fatturazione Elettronica, attenzione alla scelta del software per la compilazione: è fondamentale

Dal 1° gennaio 2024 la fatturazione elettronica diventerà obbligatoria per tutti i titolari di Partita IVA. Come scegliere il software migliore?

Pochi giorni ancora e si potranno emettere solo fatture elettroniche. Chi ha ancora dubbi sul software a cui affidarsi deve chiarire le idee il prima possibile. Noi daremo una mano in tal senso.

Come scegliere il software per la fatturazione elettronica
Come scegliere il software migliore? -(Lamiapartitaiva.it)

Tutti i forfettari saranno obbligati alla fatturazione elettronica dal 1° gennaio 2024. Finisce, infatti, il regime transitorio per la fattura cartacea dei lavoratori appartenenti al regime forfettario. Varrà unicamente l’emissione di fatture in formato elettronico per le operazioni effettuate. Significa che occorrerà scegliere un software di fatturazione per poter emettere le fatture e gestire la propria Partita IVA in modo più organizzato e semplice.

Ogni nuova fattura dovrà utilizzare un programma che la codifichi nel linguaggio XML, così dice la Legge. Si potrebbe pensare che un software vale l’altro ma non è così. Ci sono alcune differenze nella codifica della fatture, nell’invio del Sistema di interscambio, nella conservazione digitale. Vediamo quali sono le informazioni base da apprendere prima di decidere per quale software optare.

Fatturazione elettronica obbligatoria: come valutare il software più adatto

La scelta del software è dettata da alcuni fattori. Innanzitutto occorre capire se è gratis o a pagamento. Naturalmente riuscire a non pagare il servizio consentirà un risparmio ma il fatto che costi zero potrebbe significare l’assenza di molte utili funzionalità. Si sarebbe così costretti a comprare pacchetti extra e dunque la convenienza finirebbe. Ogni forfettario dovrà valutare con attenzione, dunque, questa prima opzione utilizzando una prova gratuita che faccia comprendere le potenzialità del software.

Come scegliere il software per la fatturazione elettronica
La scelta del software è fondamentale – (Lamiapartitaiva.it)

Una caratteristica fondamentale, poi, è che il programma sia semplice da utilizzare. Sono da evitare software complessi e articolati se si ha poca dimestichezza con la tecnologia o si è un “piccolo” libero professionista. Meglio cercare l’intuitività e un software con guide all’uso. Risultano facili Fatture in Cloud e Aruba, ad esempio.

Nella scelta del software occorre anche verificare che il programma sia accessibile sia da computer ma anche da smartphone e da tablet. Non sempre si ha un pc a portata di mano. Meglio essere pronti ad ogni eventualità. Le variabili da considerare continuano con la copertura del ciclo attivo e passivo per inviare e ricevere fatture elettroniche in un’unica piattaforma e la presenza o meno della firma digitale e della conservazione digitale a norma.

In ultimo c’è da controllare che la compilazione della fattura sia semplice e veloce. Ci sono software che adeguano automaticamente alcune impostazioni per aiutare e velocizzare la fatturazione.

Impostazioni privacy