Il regime forfettario permette di ottenere alcune detrazioni, ma sono in molti a non saperlo e non presentano la documentazione

A differenza del sistema tradizionale, nel regime forfettario le spese che possono essere dedotte sono limitate.

Nel vasto oceano delle normative fiscali italiane riguardo la Partita IVA, negli ultimi anni molti professionisti sono stati attratti dal regime forfettario. Adottato per semplificare la vita fiscale di liberi professionisti, piccoli imprenditori e lavoratori autonomi, il regime forfettario si presenta come una soluzione attraente per la sua apparente facilità. La sua essenza risiede nel calcolo delle imposte su una percentuale fissa del fatturato, senza la necessità di tenere traccia di ogni singola spesa. Questa caratteristica lo rende particolarmente appetibile per chi desidera ridurre il peso della burocrazia fiscale.

quali spese dedurre in regime forfettario
Non è facile capire quali spese dedurre in regime forfettario – lamiapartitaiva.it

Questa sua natura semplificata, però, ha fatto sì che molte delle detrazioni disponibili per i regimi ordinari non fossero disponibili per i lavori forfettari. Un disagio non di poco conto, soprattutto considerando quanto è importante risparmiare un po’ in questi periodi di incertezza economica. Nonostante questo, il regime forfettario conserva alcune possibilità di detrazione spesso trascurate.

C’è un’unica speranza di detrarre qualcosa per i lavoratori in regime forfettario

Molte persone che operano nel regime forfettario non presentano la documentazione necessaria per fruire di questi vantaggi, principalmente per mancanza di informazione o per la percezione che il regime forfettario sia troppo “rigido” per concedere deduzioni significative. Eppure, per quanto limitate, le opzioni di detrazione esistono e possono aiutare a risparmiare qualche soldo di anno in anno.

Ricordiamo innanzitutto che nel regime forfettario la percentuale che si applica per calcolare il reddito imponibile è uguale per tutti nel settore e non guarda le spese reali di ciascuno. Viene stabilita basandosi sul codice ATECO del professionista in questione.

non si possono dedurre molte spese in regime forfettario
Non ci sono molte opportunità di dedurre le spese quando si lavora in regime forfettario – lamiapartitaiva.it

Le spese quotidiane legate al lavoro, come acquisti per l’ufficio, spese di viaggio o costi per servizi professionali, non possono quindi essere dedotte dalle tasse. La sola eccezione importante riguarda le spese previdenziali. I contributi a casse previdenziali obbligatorie, ad esempio, sono detraibili. Dopo aver determinato il reddito secondo le modalità già discusse, è possibile detrarre i contributi previdenziali obbligatori versati nell’anno precedente.

Questa limitazione sulle detrazioni influisce notevolmente sul calcolo delle tasse. Invece di ridurre il reddito imponibile con diverse spese professionali come nel regime ordinario, nel forfettario si usa una percentuale fissa del fatturato, determinata dal tipo di attività. Questo rende la gestione fiscale più semplice, ma può anche portare a una tassazione maggiore per mancanza di deduzioni. È importante quindi scegliere il regime fiscale più adatto, considerando le restrizioni sulle detrazioni e l’impatto sulle tasse.

Impostazioni privacy