Pensioni 2024, con la nuova Irpef cambiano le tasse e salgono gli assegni: ecco le cifre

La legge di Bilancio 2024 cambierà tasse e assegni in arrivo per le pensioni. Ecco tutti i cambiamenti in arrivo a partire da gennaio.

Arrivano grosse novità per le pensioni 2024. Queste riguarderanno le misure che permettono l’accesso alla pensione stessa, oltre a cambiamenti sulla tassazione del reddito. I primi due scaglioni di reddito verranno accorpati in un’unica aliquota Irpef, al 23%. Questo porterà vantaggi per i pensionati, ma per loro non ci saranno cambiamenti per la no tax area e relative detrazioni.

 cambiamenti  assegni per le pensioni nel 2024
Con la nuova Irpef arrivano cambiamenti per tasse e assegni sulle pensioni nel 2024 – Lamiapartitaiva.it

L’irpef 2024 si calcolerà quindi su tre scaglioni di reddito, invece dei quattro attuali. Questo porterà un cambiamento delle tasse per chi ha redditi superiori a 15.000 euro (visto che i cambiamenti avranno effetti su tutti i redditi tra 15.000 e 28.000 euro). Su questi l’aliquota Irpef 2024 sarà del 23%, invece del 25% previsto fino alla fine del 2023. Andiamo a chiarire nel dettaglio cosa cambierà per i pensionati nel 2024.

Pensioni nel 2024: come cambiano tasse e assegni

Come detto, la più grande differenza saranno le nuove aliquote Irpef. Nel 2023 abbiamo quattro aliquote:

  • 23% fino a 15.000 euro;
  • 25% da 15.000 euro a 28.000 euro;
  • 35% da 28.000 euro a 50.000 euro;
  • 43% oltre i 50.000 euro.

Dal 2024 il primo scaglione sarà effettivamente incorporato nel secondo. Il risultato, quindi, sarà così:

  • 23% fino a 28.000 euro;
  • 35% da 28.000 euro a 50.000 euro;
  • 43% oltre i 50.000 euro.

Di conseguenza tutti i redditi fino a 28.000 euro ora avranno l’aliquota del 23%, eliminando a tutti gli effetti la precedente aliquota del 25%.

 cambiamenti  assegni per le pensioni nel 2024
Ecco cosa cambierà a livello di tasse e assegni per le pensioni nel 2024 – Lamiapartitaiva.it

Per quanto riguarda la tassazione, di conseguenza, non ci saranno novità per chi percepisce una pensione fino a 15.000 euro, visto che l’aliquota resta uguale. Il cambiamento sarà per chi percepisce più di 15.000 euro, che vedrà arrivare un abbassamento della tassazione. Per fare un paio di esempi, chi percepisce 25.000 euro oggi deve pagare un’aliquota Irpef totale di 5.950 euro, mentre nel 2024 scenderà a 5.750 euro, equivalendo a un risparmio di 200 euro e un incremento mensile di 16,66 euro. Il risparmio massimo toccherà i 260 euro per il secondo scaglione Irpef.

Per i redditi superiori a 50.000 euro, i 260 euro di risparmio sull’Irpef saranno azzerati da una franchigia imposta sulle detrazioni. Queste saranno riconosciute solo dopo i primi 260 euro spettanti. Considerando la situazione, quindi, il guadagno più alto sarà per i redditi tra i 28.000 euro e 50.000 euro. La no tax area resta uguale per i pensionati, che continueranno a ricevere pensione senza applicazione dell’Irpef per tutti i pensionati con un reddito annuo fino a 8.500 euro.

Impostazioni privacy