RSA la paga lo Stato e se non lo sapevi puoi chiedere il rimborso per i mesi già pagati

Non tutti sanno che le residenze per anziani non sono un lusso per pochi. Anche chi ha un reddito basso può accedervi: ecco tutte le informazioni utili.

In un paese sempre più “vecchio” e che fa sempre meno figli, non c’è praticamente famiglia in cui non sia presente almeno un anziano disabile o comunque bisognoso di cure e assistenza continue.

retta rsa a carico dello stato
Nelle Rsa gli anziani possono essere curati e accuditi da personale qualificato e nel massimo comfort. -(Lamiapartitaiva.it)

Una condizione problematica sotto molteplici punti di vista, non ultimo quello economico. Spesso è materialmente impossibile prendersi cura di un genitore o un parente tenendolo a casa con sé. Ecco allora che l’unica alternativa è rivolgersi a una residenza socio-assistenziale (Rsa). E qui sorge un altro problema.

Le Rsa sono strutture nelle quali gli anziani possono essere curati e accuditi da personale qualificato e nel massimo comfort. Purtroppo, però, spesso la pensione non basta a coprire la retta. E allora molti rinunciano a questa possibilità, non sapendo che in alcuni casi lo Stato si fa carico di questo tipo di spesa, per garantire anche ai meno abbienti una vecchiaia il più possibile serena e dignitosa.

Tutto quello che non sappiamo sulle RSA

Una recente sentenza ha dato ragione a una famiglia residente in Toscana alla quale è stato riconosciuto un rimborso di ben 70.000 euro da parte dello Stato, pari a quanto pagato di tasca propria per anni e anni di rette di una Rsa. A questo proposito va operato un importante distinguo.

retta rsa a carico dello stato
In generale, la quota della retta dovuta alla RSA è a carico dello Stato, mentre quella relativa alle prestazioni assistenziali è a carico del contribuente. Ma c’è un’eccezione. -(Lamiapartitaiva.it)

Alcuni anziani hanno bisogno di cure assistenziali, altri cure sanitarie e altri ancora di entrambe. E la legge dice che se le prestazioni a prevalenza sanitaria superano quelle assistenziali, il costo della Rsa deve essere sostenuto dallo Stato.

Più nello specifico, per quanto riguarda le cure sanitarie, la quota della retta dovuta alla RSA è a carico dello Stato, mentre quella relativa alle prestazioni assistenziali è a carico del contribuente. Ma la sentenza di cui sopra ha sancito un principio fondamentale: se i due servizi non possono essere scissi e vanno necessariamente di pari passo (come nel caso di un anziano affetto da Alzheimer, ma è solo un esempio: sono tante le patologie per le quali cura e assistenza non sono separabili) la retta è interamente a carico statale.

Impostazioni privacy