Telefono, scatta l’aumento delle tariffe: come proteggersi dal rincaro in modo facilissimo

Con la scusante dell’adeguamento all’inflazione, scatta l’aumento delle tariffe telefoniche, e spesso i rialzi sono altissimi.

Chi ha attivato un contratto di telefonia mobile, o ha acquistato una ricaricabile, ha trovato sicuramente aumenti consistenti già da qualche mese. I fortunati che ancora non hanno ricevuto gli avvisi da parte delle compagnie telefoniche, probabilmente li riceveranno presto.

aumento tariffe unilaterali delle compagnie telefoniche
Gli aumenti delle tariffe telefoniche hanno colpito quasi tutti – Lamiapartitaiva.it

Anche se alla stipula del contratto la compagnia telefonica ha dichiarato “tariffa x per sempre”, gli aumenti scatteranno unilateralmente. Il cliente può per Legge, passare ad altro operatore senza pagare le penali, ma come spesso accade in Italia dietro a questa operazione “c’è la fregatura”. Infatti a poco serve cambiare operatore, dato che tutte le maggiori compagnie hanno adeguato i prezzi all’inflazione.

Per fortuna sembra che qualche via d’uscita ci sia, e possiamo tutelarci scegliendo adeguatamente chi dovrà fornirci i servizi telefonici. Ecco i consigli degli esperti.

La tua compagnia telefonica ti ha tradito? Ecco come ovviare all’aumento delle tariffe

Molti operatori telefonici stanno aumentando i costi per l’abbonamento o la ricaricabile. In realtà quella dell’inflazione è una motivazione che ha poco senso, perché i rincari dei prezzi avvengono periodicamente e non si capisce come mai stavolta le grandi compagnie abbiano dovuto “scusarsi”.

come risparmiare sulle tariffe telefonia fissa e mobile
Possiamo riuscire a risparmiare sulle tariffe del fisso e mobile – Lamiapartitaiva.it

Forse perché sanno di vantare comunque un monopolio, perché ormai oggi è impossibile non avere un cellulare e una connessione a internet. Ma, fatte queste considerazioni, il passo successivo è quello di trovare il modo per risparmiare (anche) sulla spesa per il telefonino o della linea fissa/internet. 

Possiamo sfruttare la rete proprio per visitare quei siti di comparazione prezzi che ci illustrano le varie opzioni, ma ciò non basta. Infatti ogni compagnia offre i propri prodotti e bisogna vagliare attentamente ogni voce per poi tirare le somme.

La prima cosa da controllare è la copertura di rete; a poco vale spendere di meno se poi il cellulare non funziona bene. Anche se ormai, va detto, la copertura è buona ovunque.

A proposito di copertura, oggi le compagnie telefoniche offrono il 5G, con relativi dispositivi ad hoc, ma attualmente il 5G si appoggia alle strutture del 4G e fino a che la tecnologia non sarà implementata conviene poco pagare di più per un servizio che non si sfrutta.

I pacchetti di servizi offerti dalle compagnie, poi, comprendono sempre gli SMS, i minuti e i Giga. Fondamentale è scegliere l’offerta che risponde alle proprie esigenze, ad esempio se si fanno molte telefonate o se piuttosto l’uso del cellulare è prevalentemente di connessione a internet.

Attualmente l’unica compagnia telefonica che sembra non aver intenzione di aumentare le tariffe è Iliad, mentre TIM, WindTre e Vodafone sono quelle che hanno attivato i rincari più alti, ma non si sa quanto questa politica di Iliad durerà.
Impostazioni privacy