Ti ritrovi con tanti soldi in più a fine mese grazie a questo trucchetto: ormai lo fanno tutti

Ogni mese arrivi con l’acqua alla gola? Basta adottare una strategia molto semplice e risparmierai un mucchio di soldi. 

Basta ansia da bollette o notti insonni per capire come arrivare alla fine del mese. Con questo trucchetto risparmierai senza neanche accorgertene.

Come risparmiare, metodo giapponese
Con questo trucco risparmi tanti soldi/ Lamiapartitaiva.it

Risparmiare non è facile ma non è neanche impossibile. E non è una questione di stipendio. Certo chi guadagna 5000 euro al mese ha meno difficoltà a mettere da parte denaro di chi ne guadagna 1000. Tuttavia è la mentalità che fa la differenza. Si può avere un ottimo stipendio ma sperperare tutto così come si può avere uno stipendio basso e riuscire, comunque, a mettere da parte qualcosa.

Una cosa è certa: serve una strategia, un piano di battaglia. Affidarsi unicamente alla propria buona volontà è il modo migliore per far fallire ogni piano di risparmio. Come quando si vuole dimagrire non si deve improvvisare, allo stesso modo funziona quando si ha la necessità di risparmiare. C’è un trucchetto davvero molto semplice che ti permetterà di mettere da parte soldi tutti i mesi.

Risparmia un mucchio di soldi con il metodo giapponese

Il Giappone in quanto a rigore e disciplina ha molto da insegnarci. Anche in termini di economia domestica. Grazie al metodo giapponese risparmierai tanti soldi anche se non hai grandi competenze in materia economica. Vediamo come funziona questo metodo.

Il metodo giapponese per risparmiare si chiama Kakeibo che, letteralmente, significa quaderno. Infatti tutto ciò che ti serve è un quaderno o un’agendina. Questo metodo funziona proprio perché è molto semplice e può essere messo in atto da chiunque. In pratica ogni mese dovrai annotare le tue entrate. Dalle tue entrate dovrai sottrarre la cifra che hai intenzione di mettere da parte quel mese.

Metodo giapponese per risparmiare
Risparmia con il metodo giapponese/ Lamiapartitaiva.it

Poi dovrai segnare ogni singola uscita: rata del mutuo o canone dell’affitto, bollette, ricarica per il cellulare, spesa di generi alimentari, uscite e spese varie. A quel punto dovrai scrivere dove potresti migliorare e in quale settore potresti ridurre i costi. Questo ti aiuterà ad avere ben chiaro quanto effettivamente spendi e a capire se stai facendo spese superflue che potresti evitare.

Ad esempio se ti accorgi che la rata del mutuo è troppo alta potresti optare per la rinegoziazione con la tua banca. Se ti accorgi che stai pagando troppo di luce e gas potresti decidere di cambiare gestore. Se noti che gli scontrini del supermercato sono eccessivi potresti iniziare a fare la spesa al discount.

Se, infine, vedi che i tuoi soldi stanno volando via tra palestra, aperitivi e cene fuori allora potresti darti un limite: massimo un aperitivo a settimana e due cene fuori al mese. Sembra banale ma molti di noi sprecano tantissimi soldi senza rendersene conto. Appuntare tutto nero su bianco permette di tenere sempre sotto controllo la situazione.

Impostazioni privacy