Bollette con legge 104: tariffe ridotte per luce e gas, il modulo da inviare per ottenere le agevolazioni

L’inverno è alle porte e il caro bollette torna in cima alle preoccupazioni di tutti noi. Ecco le agevolazioni previste per gli utenti più vulnerabili. 

Le temperature sono ormai da settimane in progressiva discesa e ormai è praticamente impossibile stare in casa senza i termosifoni (o, per chi ce l’ha, un camino o una stufa) accesi. Il problema è che, con i costi delle materie prime energetiche sulle montagne russe, complice lo scenario geopolitico ed economico internazionale, anche il riscaldamento domestico rischia di diventare un lusso per pochi. La buona notizia è che le fasce di popolazione più vulnerabili hanno diritto a tariffe ridotte. Ecco tutti i requisiti e le condizioni per accedervi.

bollette luce gas ridotte legge 104
La grande novità sul fronte bollette è il passaggio dal Mercato Tutelato di luce e gas al Mercato Libero. Passaggio previsto nel 2024, con scadenze diversificate – (Lamiapartitaiva.it)

La grande novità sul fronte bollette è il passaggio dal Mercato Tutelato di luce e gas al Mercato Libero. Passaggio previsto nel 2024, con scadenze diversificate. Ma con un’eccezione previsa per i clienti classificati come vulnerabili, i quali avranno comunque diritto alle tariffe fissate dall’Arera. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche richieste per rientrare in questa categoria.

Le tariffe per utenti “vulnerabili” dalla A alla Z

Partiamo dalle bollette del gas. Le agevolazioni sono riconosciute in caso di condizioni economicamente svantaggiate (ISEE fino a 8.107,5 euro), a soggetti con disabilità certificata dai medici competenti ai sensi della legge 104/92, alle utenze di strutture abitativa di emergenza a seguito di eventi calamitosi e in caso di età superiore ai 75 anni. Nel caso delle bollette della luce, lo status di “vulnerabile” è esteso anche ai nuclei nei quali c’è una persona con gravi patologie che utilizza apparecchi elettrici salva-vita in casa.

bollette luce gas ridotte legge 104
Con i costi delle materie prime energetiche sulle montagne russe, complice lo scenario geopolitico ed economico internazionale, anche il riscaldamento domestico rischia di diventare un lusso per pochi – (Lamiapartitaiva.it)

Il Mercato Tutelato del gas finisce il 10 gennaio 2024, mentre quello dell’energia si interrompe il 1° aprile 2024. Se la condizione di “vulnerabile” non è già dichiarata o comunque nota al gestore (si pensi al caso della 104 o del trasferimento in strutture di emergenza per eventi calamitosi), è necessario inviare un modulo di autocertificazione, scaricabile dal portale dell’Arera, nella sezione dedicata, o dai siti ufficiali della compagnia energetica di riferimento.

Il documento dev’essere inoltrato al proprio fornitore entro il 31 dicembre prossimo. Va da sé, infine, che anche i clienti vulnerabili hanno facoltà di cambiare fornitore di energia, sempre utilizzando i moduli disponibili online.

Impostazioni privacy