Hai l’usufrutto di una casa e vorresti affittarla? Scopri quali sono i tuoi diritti

Quali sono i diritti che sorgono in seguito alla costituzione di un usufrutto? Può l’usufruttuario locare l’immobile usufruito? Scopriamolo.

Innanzitutto, che cosa s’intende con usufrutto? L’art. 981 del codice civile stabilisce che il diritto reale di usufrutto consente al titolare di godere di un determinato bene, mobile o immobile, traendo da esso qualsiasi utilità. L’interrogativo sopra riportato però ha a che fare con la seconda parte della norma che prevede che l’esercizio del diritto è circoscritto al rispetto della destinazione economica del bene usufruitoAltra confusione potrebbe sorgere dalla particolare somiglianza tra l’istituto dell’usufrutto con quello della locazione. Ecco le differenze principali.

usufruttuario può affittare?
usufrutto abitazione-lamiapartitaiva.it-fonte foto Canva

La probabile coincidenza tra i due contratti è data dalla circostanza in base alla quale sia l’usufruttuario che il conduttore godono del bene che gli è stato concesso. Tuttavia, la locazione, invece, permette al conduttore di godere del bene in modo molto più limitato, secondo quanto pattuito nel contratto. Inoltre, il conduttore deve restituire il bene nello stesso stato in cui versava al momento della consegna.

Caos usufrutto: puoi affittare la casa o rischi di perderla? Ecco spiegato

Il codice civile all’art. 1571 stabilisce che la locazione è il contratto con cui un locatore s’impegna a garantire il godimento di un bene, mobile o immobile, in favore di un altro soggetto, locatario o conduttore, per un tempo determinato a fronte del pagamento di un corrispettivo periodico o canone. Ma quali sono e quante sono le principali differenze con l’usufrutto? Sono molteplici.

Innanzitutto, l’usufrutto è un diritto reale che presenta innumerevoli vantaggi, consentendo all’usufruttuario del bene di godere interamente di questo, sfruttandone tutte le qualità potenziali, compresi i frutti naturali e civili, con il solo predetto limite della non alterazione della destinazione economica.

l'usufruttuario può affittare?
usufrutto e locazione del bene usufruito-lamiapartitaiva.it-fonte foto Canva

Ma l’usufruttuario può affittare il bene usufruito? Proprio a confermare i molteplici vantaggi offerti dal contratto di usufrutto, l’usufruttuario può godere del bene anche attraverso la locazione dello stesso in favore di terzi. Sarà in tal modo che godrà dei frutti civili, ovvero percependo il corrispettivo periodico o canone da parte del conduttore. E il nudo proprietario del bene usufruito? Può intercedere?

No, il nudo proprietario resta completamente estraneo rispetto al contratto stipulato dall’usufruttuario, rimanendo quindi escluso dall’accordo e non avendo diritto a percepire alcun corrispettivo. Anche nell’ipotesi in cui il nudo proprietario sia contrario alla locazione, non potrà in alcun modo opporsi alla stipula, dovendo invece “subire” uno degli innumerevoli diritti di cui può godere l’usufruttuario.

Impostazioni privacy