Pacchetto Famiglia, il nuovo strumento “ricco” per chi rientra in queste categorie

Il Pacchetto Famiglia raccoglie diversi Bonus 2024 dedicati a chi rientra in determinate categorie. Pioggia di soldi in arrivo, scopriamo per chi.

Tanti aiuti per le famiglie in arrivo, alcuni già attivi negli anni passati altri introdotti solo recentemente dalla Legge di Bilancio 2024. Serviranno per affrontare il caro vita con maggiore serenità ma per ottenere i benefici occorrerà rispettare dei requisiti.

Pacchetto famiglia, aiuti per chi?
In arrivo gli aiuti del pacchetto famiglia (Lamiapartitaiva.it)

In un mondo ideale tutte le famiglie avrebbero un lavoro con uno stipendio adeguato per coprire le spese mensili e gli extra senza dover richiedere aiuti allo Stato. Sempre in questo mondo ideale il caro vita non annullerebbe le retribuzioni dei cittadini in un paio di settimane impedendo loro di fare altro oltre a lavorare e pagare le tasse, le bollette, il mutuo e così via.

Tutti riuscirebbero a regalarsi una vacanza, ad esempio, per ricaricare mente e corpo. La realtà è diversa. Gli aiuti del Governo servono eccome e spesso non sono neanche sufficienti. In alcuni casi intervengono le Regioni, in altri i Comuni per proporre Bonus e agevolazioni aggiuntive ed evitare che le famiglie si riducano sul lastrico. Vediamo, dunque, come il Pacchetto famiglie 2024 aiuterà i cittadini.

Pacchetto famiglie 2024: le misure per aiutare i cittadini

Una prima misura potenziata nel 2024 dal Pacchetto famiglie è il congedo parentale. Generalmente l’indennità INPS è pari al 30% della retribuzione ma nel 2024 sarà dell’80% in alternativa tra i genitori, della durata di un mese e fino al sesto anno di vita del figlio. La percentuale dell’80% si rivolge ai dipendenti che hanno terminato il congedo di maternità o quello di paternità (in alternativa) dal 31 dicembre 2023 in poi.

Aiuti del Pacchetto Famiglia, per chi?
Le misure del Pacchetto Famiglia 2024 (Lamiapartitaiva.it)

Scende al 60% della retribuzione per un ulteriore mese di congedo. L’incremento ci sarà solamente per l’anno 2024. Un anno per approfittare di due mesi di assenza, quindi, con indennità pari all’80% della retribuzione. A questa misura si affianca l’esonero contributivo del 100% sia per le mamme con tre o più figli sia per le mamme dipendenti con contratto a tempo indeterminato e due figli.

Continuiamo con il potenziamento del Bonus asilo nido dedicato alle famiglie con figli entro i tre anni. L’importo massimo sarà di 1.500 euro con ISEE entro i 25 mila euro. Scende a mille euro con ISEE fino a 40 mila euro mentre sale fino a 3.600 euro all’anno per i nuclei con bambini nati dal 1° gennaio 2024, ISEE entro i 40 mila euro e un altro figlio di età inferiore a dodici anni.

Altre misure del Pacchetto Famiglia sono:

  • la Carta Dedicata a Te,
  • il Canone RAI abbassato a 70 euro,
  • l’ISEE che non tiene conto dei Titoli di Stato fino a 50 mila euro.
Impostazioni privacy