Questa cartella esattoriale si prescrive in meno di 3 anni: attenzione alle richieste del Fisco

Il Fisco pretende e attanaglia molte famiglie italiane. Una cartella esattoriale, però, si prescrive solo per gli ultimi tre anni: fate attenzione!

La triste quotidianità di bollette pesantissime, tasse e spese fisse o impreviste è diventata una corsa a ostacoli per molti italiani, costretti a divincolarsi tra conti salati da pagare, e spesso alla canna del gas alla fine di ogni mese – per alcuni il timer scatta anche prima.

quando va in prescrizione bollo auto
Questa cartella esattoriale si prescrive in meno di 3 anni: attenzione alle richieste del Fisco (Foto Ansa) – lamiapartitaiva.it

L’inflazione ha reso tutto più complicato, anche per chi ha uno stipendio fisso e non riesce comunque ad affrontare l’alto costo della vita. Poi, il potere d’acquisto si abbassa, come diretta conseguenza. Il momento non è semplice neppure se si considera il mercato delle automobili, per cui non bisogna tenere conto solamente dell’acquisto del bene – con prezzi astronomici negli ultimi anni -, in concessionaria o di seconda mano, ma anche di una serie di spese a cui non possiamo proprio sottrarci, per non incorrere in sanzioni ancora più dure.

In una situazione del genere, non è così difficile – anche solo per dimenticanza, e non per insolvenza consapevole – non versare alcuni pagamenti e trovarsi d’improvviso a dover fare i conti con il Fisco e le sue briglie. Oggi vogliamo parlarvi del bollo auto e di una regola che molti ignorano, ma che potrebbe salvare un bel po’ di denaro nel vostro portafogli.

Il bollo auto si paga solo per gli ultimi tre anni: occhio alle richieste del Fisco

Le cartelle esattoriali ci attendono come una scure pronta a decurtare quei pochi risparmi messi da parte, ma per quanto riguarda il bollo, appunto, si può tirare un piccolo sospiro di sollievo, almeno rispetto ai costi che pretendono alcuni.

quando va in prescrizione bollo auto
Il bollo auto si paga solo per gli ultimi tre anni: occhio alle richieste del Fisco – lamiapartitaiva.it

Se il Fisco dovesse presentarsi con arretrati da pagare su più anni, e per la precisione più di tre, allora potrete precisare che non verserete quella somma, e non per negligenza o per spirito di ribellione. Semplicemente il bollo si prescrive solo per tre anni, con decorrenza dal 1 gennaio dell’anno dopo a quello in cui è dovuto. Per la relativa cartella esattoriale vale la stessa regola e tutti i pagamenti precedenti vengono stracciati.

Certo, non bisogna dimenticare che pagare per tempo e nelle modalità corrette è meglio che doversi trovare nel mirino del Fisco, ma se per anni non l’avete fatto, questa semplice consapevolezza potrebbe salvare gran parte delle vostre finanze. E chissà, oltre a mettervi in regola, potrete togliervi anche qualche sfizio.

Impostazioni privacy