Verbale legge 104: se manca la dicitura si perdono bonus e agevolazioni

Il verbale redatto dall’Inps dopo l’accertamento di una condizione di invalidità deve contenere tutta una serie di informazioni ben precise. La minima svista può costare molto caro.

Per chi si trova a fare i conti con una condizione di invalidità e non autosufficienza, a seguito di una malattia o di un incidente o semplicemente per motivi di età, la Legge 104 può essere una vera e propria àncora di salvezza. La procedura è normata in modo ben preciso e si conclude, almeno temporaneamente, con il rilascio di un verbale redatto e sottoscritto da un’apposita commissione.

correzione verbale 104
Se il verbale non esplicita le agevolazioni fiscali a cui si ha diritto, il titolare potrebbe riscontrare serie difficoltà nell’usufruirne. -(Lamiapartitaiva.it)

Si tratta di un documento fondamentale che funge da vero e proprio lasciapassare per l’accesso a tutta una serie di servizi e agevolazioni (fiscali e non solo). Ma a patto che non contenga errori, inesattezze e omissioni. Diversamente le conseguenze per il titolare possono essere molto spiacevoli.

Il problema potrebbe riguardare soprattutto chi ha un verbale pre-2012: in questo caso, potrebbe risultare mancante tutta una serie di diciture di legge. Il verbale si può a quel punto modificare? Sì, certo, ma solo sottoponendosi a nuova visita di accertamento. Vale anche per chi è affetto da handicap in situazione di gravità (Legge 104, articolo 3, comma 3): se il verbale non esplicita le agevolazioni fiscali a cui si ha diritto, il titolare potrebbe riscontrare serie difficoltà nell’usufruirne. Vediamo allora se e come chiedere all’Inps di apportare le necessarie integrazioni al verbale di cui si è già in possesso.

La “guida” alla correzione del verbale legge 104

La normative di riferimento è il Decreto 5 del 2012, dove si prevede, all’articolo 4, che le commissioni mediche indichino nei loro verbali di invalidità, handicap e disabilità se la persona è affetta da una delle condizioni per i benefici fiscali (e non solo) del caso.

correzione verbale 104
I verbali sono atti pubblici correggibili solo con ricorso, autotutela o modificabili con aggravamento. -(Lamiapartitaiva.it)

Nel caso di un verbale antecedente il 2012, invece, è probabile che le apposite diciture di legge non siano riportate. In questo caso, non è possibile apportare modifiche a un verbale esistente: occorre sottoporsi a nuova visita di accertamento davanti alla commissione medica Inps.

Il punto è che i verbali sono atti pubblici correggibili solo con ricorso, autotutela o modificabili con aggravamento. In tutti gli altri casi, non è previsto che le commissioni d’invalidità, handicap e disabilità rilascino dei certificati correttivi o integrativi, da sottoporre poi all’Agenzia delle Entrate per gli usi consentiti dalla legge.

Impostazioni privacy